Infiammazione delle articolazioni

Soffri di gotta?

Definizione di gotta

La gotta è un disturbo in cui i depositi di cristalli di acido urico si accumulano nelle articolazioni come risultato di alte concentrazioni di acido urico nel sangue (iperuricemia). Gli accumuli di cristalli causano un'infiammazione dolorosa (crisi) all'interno e intorno alle articolazioni.
L'accumulo di cristalli di acido urico può causare a intermittenza forti dolori e infiammazioni nelle articolazioni o nei tessuti.

Gestione della gotta

Vengono somministrati farmaci per alleviare l'infiammazione e il dolore causati dai flare-up, e diversi farmaci (di solito presi per tutta la vita) sono usati per abbassare le concentrazioni ematiche di acido urico che, nel tempo, riducono i depositi di acido urico e prevengono la ricorrenza dei flare-up.

Integratore naturale per la gotta

La gotta è più comune negli uomini che nelle donne. Di solito si verifica negli uomini di mezza età e nelle donne in post-menopausa. È rara nei giovani, ma di solito è più grave in coloro che hanno sviluppato la malattia prima dei 30 anni. La gotta, causata da alti livelli di acido urico (iperuricemia), è spesso presente nelle famiglie.

I livelli di acido urico nel sangue tendono ad essere alti nelle persone con sindrome metabolica. La sindrome metabolica è caratterizzata da un girovita ampio (dovuto al grasso addominale in eccesso), pressione sanguigna alta, resistenza agli effetti dell'insulina (chiamata resistenza all'insulina) o alti livelli di zucchero nel sangue, così come concentrazioni anormali di colesterolo e altri lipidi nel sangue.

La malattia coronarica e la sindrome metabolica sono comuni tra le persone con la gotta.

Trattamento della gotta: FRANCIA SPAGNA ITALIA GERMANIA POLONIA PORTOGALLO SVEZIA PAESI BASSI

Cause della gotta

L'acido urico, che è un sottoprodotto della scomposizione degli acidi nucleici (acido ribonucleico [RNA] e acido desossiribonucleico [DNA]) nelle cellule. È presente in piccole quantità nel sangue, perché il corpo scompone continuamente le cellule e ne forma di nuove. Inoltre, il corpo converte facilmente alcune sostanze nel cibo, chiamate purine, in acido urico. Le purine sono elementi costitutivi dell'RNA e del DNA. L'acido urico viene rimosso dal sangue principalmente attraverso i reni e il tratto gastrointestinale.

Livelli anormalmente elevati di acido urico nel sangue sono il risultato di:

  • Diminuzione dell'eliminazione dell'acido urico da parte dei reni (la causa più comune) o del tratto gastrointestinale
  • consumo eccessivo di cibi ricchi di purine e/o alcol (di solito un fattore minore)
  • produzione di acido urico in eccesso (raro)

Spesso, la concentrazione di acido urico nel sangue diventa insolitamente alta quando i reni non possono eliminarlo sufficientemente attraverso l'urina. Questa causa è solitamente determinata dai geni del soggetto. Un eccesso di acido urico nel sangue può portare alla formazione e al deposito di cristalli di acido urico nelle articolazioni. Le condizioni che possono influenzare la capacità dei reni di eliminare l'acido urico includono anche:

  • Alcuni tipi di malattie renali
  • Alcuni farmaci
  • saturnismo (avvelenamento da piombo)

Un consumo eccessivo di alimenti ricchi di purine (fegato, reni, acciughe, asparagi, consommé, aringhe, salse e zuppe di carne, funghi, cozze, sardine e animelle) può aumentare il livello di acido urico nel sangue. Tuttavia, una rigorosa dieta a basso contenuto di purina riduce il livello di acido urico solo di poco. In passato, quando la carne e il pesce scarseggiavano, la gotta era considerata una malattia dei ricchi.

Combinare le diete ad alto contenuto di purina con l'alcool o soprattutto con bevande contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio può peggiorare i problemi, perché tutte queste bevande possono aumentare la produzione di acido urico e renderne più difficile l'eliminazione attraverso i reni.

Per ragioni sconosciute, non tutte le persone con una concentrazione anormalmente alta di acido urico nel sangue (iperuricemia) sviluppano la gotta. Pertanto, la gotta non dovrebbe essere diagnosticata solo dall'esame del sangue.

Fattori di rischio per lo sviluppo della gotta

  • Birra (inclusa la birra analcolica) e liquori
  • Alimenti e bevande contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio
  • Alcuni alimenti (soprattutto acciughe, asparagi, consommé, aringhe, salse e brodi di carne, funghi, cozze, tutte le frattaglie, sardine e animelle; carne rossa, pollame e pesce contribuiscono in parte a concentrazioni elevate di acido urico)
  • Basso apporto giornaliero di prodotti lattiero-caseari
  • Alcuni tumori e malattie del sangue (come il linfoma, la leucemia e l'anemia emolitica)
    alcuni farmaci (come i diuretici tiazidici, la ciclosporina, la pirazinamide, l'etambutolo e l'acido nicotinico)
  • Saturnismo (avvelenamento da piombo)
  • Obesità
  • Psoriasi
  • Radioterapia
  • Chemioterapia
  • Malattia renale cronica
  • Alcuni rari disturbi enzimatici
  • Starvation

Lo sapevi?

In passato, quando la carne e il pesce (alimenti ricchi di purine) scarseggiavano e i ricchi banchettavano con vino e birra, la gotta era considerata una malattia associata alla ricchezza.
Alti livelli di acido urico nel sangue spesso portano ad alti livelli di acido urico nelle articolazioni. Questo processo porta alla formazione di cristalli di acido urico nel tessuto articolare e nel liquido intra-articolare (liquido sinoviale).

La gotta colpisce più comunemente le articolazioni del piede, specialmente la base dell'alluce (il gonfiore, il dolore e il rossore dell'alluce è chiamato podagra). Tuttavia, anche altre aree sono frequentemente colpite: la caviglia, il collo del piede, il ginocchio, il polso e il gomito. La gotta tende a colpire le zone più fredde del corpo perché lì i cristalli di acido urico si formano più facilmente che nelle zone più calde. Raramente, la gotta colpisce le articolazioni nella zona centrale e più calda del corpo, come quelle della colonna vertebrale, dei fianchi o delle spalle.

Improvvisi e gravi riacutizzazioni della gotta (artrite gottosa acuta) possono verificarsi senza preavviso. Possono essere scatenati da

  • Infortunio
  • Malattia (come la polmonite o altre infezioni)
  • Chirurgia
  • Inizio del trattamento con alcuni farmaci (come diuretici, allopurinolo, febuxostat, probenecid, e nitroglicerina, in particolare nitroglicerina endovenosa, che contiene alcol) che possono cambiare bruscamente i livelli di acido urico nel sangue (ma spesso questi farmaci sono medicalmente necessari)
  • Consumo di grandi quantità di alcol o di cibi ricchi di purine

Sintomi della gotta

In genere, durante una riacutizzazione, un forte dolore si manifesta improvvisamente in una o più articolazioni, spesso di notte. Il dolore notturno si verifica probabilmente perché il fluido che si è accumulato nell'articolazione durante il giorno lascia l'articolazione più rapidamente dell'acido urico quando il soggetto è sdraiato, causando la concentrazione dell'acido urico e quindi la formazione di cristalli più facilmente. Il dolore peggiora progressivamente e spesso diventa insopportabile, soprattutto quando si muove o si tocca l'articolazione.

L'articolazione diventa infiammata, gonfia e calda, e la pelle sopra di essa diventa rossastra o violacea, stretta e lucida.

Altri sintomi di una riacutizzazione sono a volte

  • Febbre
  • Accelerazione del ritmo cardiaco (tachicardia)
  • Una sensazione di malessere generale
  • Brividi (molto raramente)

I primi focolai di solito colpiscono solo un'articolazione e durano al massimo una settimana.

I sintomi scompaiono gradualmente, la funzione delle articolazioni viene ripristinata e non ricompaiono sintomi fino alla prossima ricaduta. Tuttavia, se la malattia progredisce, le ricadute non trattate durano più a lungo, si verificano più frequentemente e colpiscono diverse articolazioni. Senza trattamento, i successivi focolai possono durare fino a 3 settimane. Una persona con un focolaio che sviluppa una febbre superiore ai 101° F (38,3° C), brividi, o qualsiasi altro sintomo grave (ad esempio, debolezza, vomito, eruzione cutanea, o qualsiasi difficoltà di respirazione), soprattutto se non c'è esperienza di focolai precedenti o se questo è il primo focolaio, dovrebbe chiamare un medico o andare in un dipartimento di emergenza, in quanto questi sintomi possono anche essere dovuti a un'infezione articolare o un problema completamente diverso.

Dopo ripetuti focolai, la gotta può diventare grave e cronica e può portare alla deformità delle articolazioni.

Nel corso del tempo, la mobilità delle articolazioni diventa progressivamente limitata a causa dei danni causati dai depositi di cristalli di acido urico nelle articolazioni e nei tendini.